Partito Popolare Europeo: il più grande gruppo politico

Il Partito Popolare Europeo (PPE) rappresenta il partito più influente a livello europeo, liberamente ispirato all’azione degli statisti De Gasperi, Adenauer e Shumann, ed è composto da 222 eurodeputati.Si contraddistingue come il maggiore gruppo politico all’interno del Parlamento Europeo e tra i suoi componenti ci sono il Presidente:

  • Della Commissione Europea che è organo esecutivo;
  • Del Parlamento Europeo che è l’organo con funzione legislativa e ed è l’unico ad essere eletto direttamente dai cittadini;
  • Del Consiglio Europeo che rappresenta l’organo consultivo il quale definisce anche gli indirizzi politici.

Nel PPE sono raggruppati oltre 70 partiti membri che provengono da 39 paesi di cui 27 fanno parte dell’Unione Europea. Tra questi anche il partito Forza Italia che vede Berlusconi spesso impegnato nei vertici PPE. Il Partito nasce nel 1976 a Lussemburgo per opera di Jean Seitlinger e del Primo Ministro belga Leo Tindemans, quest’ultimo poi divenuto il primo presidente ufficiale. Si impone come primo partito all’interno del Parlamento Europeo nel 1999.

Partito Popolare Europeo: organizzazione interna e compiti

Partito Europeo: foto bandieraL’organizzazione del Partito Europeo prevede l’articolazione in più organi. In particolare:

  1. La Presidenza la quale dirige il Partito dettando le linee politiche generali. Dal 2013 il Presidente in carica è Joseph Daul, sindacalista e politico francese.
  2. L’Assemblea Politica che decide sulle richieste di adesione e si pronuncia in merito alle linee di bilancio.
  3. Il Congresso che ha un ampio e supremo potere decisionale anche sull’elezione della Presidenza.

Il PPE si occupa di svolgere diverse attività e nello specifico cura i rapporti con le maggiori istituzione europee. Organizza incontri tra i ministri dei paesi membri e gruppi di lavoro su argomenti particolari.

Gli alti impegni del PPE

Il PPE è impegnato in importanti relazioni con alcune associazioni di rilievo internazionale tra cui quella degli Studenti Democratici europei (EDS) che intende dare voci a gruppi di studenti che intendono sostenere le ideologie europeiste.

Il Partito è inoltre presente all’interno della NATO, ossia l’organizzazione internazionale istituita per una collaborazione nel campo della difesa, e dell’OCSE, incentrata sullo sviluppo economico e sul mercato globale.

Di rilievo è il costante lavoro all’interno del Centro per gli Studi Europei Wilfried Martens (CES) che comprende tutte le maggiori associazioni e fondazioni affiliate ai partiti membri del PPE. Nel 2009, durante la campagna per le elezioni politiche europee, il CES ha lanciato uno spot web per sostenere Barroso per la rielezione come Presidente della Commissione Europea.

Partito Popolare Europeo: le adesioni

Quando si parla di adesioni occorre fare una distizione tra:

  • I Membri che sono proprio coloro che fanno parte a tutti gli effetti del PPE. Hanno vita attiva nel Partito, possono partecipare a riunioni e congressi e hanno diritto di voto;
  • Gli Associati che pur godendo del diritto di voto non possono tuttavia pronunciarsi su alcune questioni come quelle relative alla struttura e alle politiche dell’Unione Europea;
  • Gli Osservatori che possono partecipari a congressi e riunioni ma non godono del diritto di voto.

Il partito permette oggi ai paesi di confrontarsi tra loro e di prendere decisioni di comune accordo per il bene dell’Europa e dei cittadini europei. Costituisce quindi un punto di incontro tra governi spesso molto lontani tra loro per ideologie.

News Reporter