Condizionatori: 3 domande a cui rispondere

Meglio il fisso o il portatile?

C’è da premettere che entrambe le tipologie presentano vantaggi e svantaggi, da valutare in base alle necessità personali. Partiamo dai condizionatori portatili, che in genere sono compatti e dotati di rotelle, e si rivelano comodi per rinfrescare una stanza alla volta. Hanno un grande vantaggio: non sono necessari lavori di muratura, basta una presa! Di contro, hanno comunque bisogno di essere collocati vicino ad una finestra, per espellere l’aria calda attraverso un tubo flessibile.

I climatizzatori fissi sono composti da un’unità interna per la refrigerazione dell’ambiente e di un motore esterno che la alimenta. Per installare un climatizzatore fisso è necessario un tecnico specializzato per l’installazione, di cui va calcolato il costo. Per chi abita in condominio, può essere più complicato installare un fisso all’esterno della facciata, anche per ragioni estetiche e afferenti al regolamento urbano dei centri storici.

Una stanza o tutta la casa?

Il numero degli ambienti da rinfrescare è una variabile fondamentale da considerare, per la camera da letto è sufficiente il portatile, se tutta la casa è da rinfrescare è bene valutare la realizzazione di un impianto fisso, che comprenda più unità interne (o split), da dividere tra le diverse stanze o nei corridoi.

Lo stato di coibentazione della casa e l’esposizione solare degli ambienti possono incidere molto sul numero di split necessari.

Quanto deve essere potente il condizionatore?

La potenza necessaria per rinfrescare un certo ambiente è un indice che si misura in BTU/h (British Termal Unit orari) ed esprime precisamente la capacità di raffreddamento dell’apparecchio in un’ora.

La premessa è che sono necessari, in media, 340 BTU/h per rinfrescare un mq di superficie. Per calcolare la potenza necessaria per una stanza o un open space basta eseguire una semplice operazione matematica: moltiplicare 340 (BTU/h) per i metri quadrati della stanza da climatizzare.

Per fornire alcuni valori guida, che possono essere utili in fase di valutazione, consideriamo che per una stanza di 30 mq ci vuole un condizionatore da 9.000 BTU/h, per una metratura superiore si passa a 12.000 BTU/h.

Condizionatori prezzi: scopri i migliori modelli sul mercato!

 

News Reporter